BLOG

13 miti da sfatare sul marketing digitale

b2ap3_thumbnail_marketing-digitale.jpg

 

Mito 1: Il marketing digitale è tutta una questione di tecnologia

La tecnologia automatizza i processi e rende la vita molto più facile, è però un mezzo e a nulla serve se non c'è dietro una strategia di utilizzo della stessa!

Mito 2: Se lo fai i risultati arriveranno

Produrre buoni contenuti aiuta a far conoscere il brand e i prodotti. E' necessario però che il prodotto o servizio sia in grado trasferire valore al cliente meglio della concorrenza, altrimenti il tasso di conversione dei contatti in vendite rimarrà basso!

Mito 3: I social media sono troppo "chiassosi" per un marketing efficiente

E' noto che con i social media i contenuti possono portare grandi risultati in termini di visibilità, è altrettanto noto che questi risultati possono anche essere negativi e non solo positivi. Il problema è avere una strategia e gestirli in modo professionale.

Mito 4: I social media non vanno bene per il B2B (business to business)

I decisori aziendali sono prima di tutto persone. I social media possono essere un'occasione per interagire ad un livello più profondo, personale. Inoltre esistono social media dedicati ai professionisti (il principale Linkedin) molto efficaci per il B2B.

Mito 5: la disiscrizione da una mailing list significa problemi

In verità avere una lista dove le persone disinteressate hanno lasciato, significa avere la possibilità di analizzare in modo più realistico l'efficacia della nostra comunicazione (per esempio il tasso di apertura).

Mito 6: più aperture di email significa migliori possibilità di vendita

In verità, in genere, il coinvolgimento del contatto avviene entro la settima apertura di email, dopo diventa sempre più improbabile. E' pur vero però che un numero alto di aperture può significare comunque una buona qualità del contenuto che scatena interesse.

Mito 7: se l'oggetto della mail è corto converte meglio

Dipende. Può essere utile non eccedere con la lunghezza, ma a volte oggetti più lunghi ma più significativi per la clientela convertono meglio. Il punto è: cosa interessa a chi sto inviando il messaggio?

Mito 8: chiunque è un possibile obiettivo

Questo può essere vero per Brand che propongono prodotti "universali", ma in genere è più efficiente focalizzare le proprie energie comunicando con segmenti selezionati.

Mito 9: avere tanti dati è ottimale, averne ancora di più è meglio

Gestire quantità enormi di dati è una grande sfida, soprattutto se non sono ben strutturati. Poche aziende sono in grado di farlo. E' meglio concentrarsi nel collezionare ed utilizzare i dati che hanno una vera influenza nella decisione di acquisto.

Mito 10: poco traffico da mobile significa che bisogna concentrarsi su altro

Se il traffico mobile (smartphone o tablet) è poco, non significa che si deve abbandonare questo canale, ma piuttosto migliorarlo. I dati parlano chiaro e la tendenza è e sarà in forte crescita. E' necessario avere una strategia e dei contenuti adatti per questi dispositivi.

Mito 11: il marketing influenza poco il processo di vendita

Non va assolutamente trascurato il fatto che prima di entrare nel processo di vendita vero e proprio ogni contatto è stato esposto a contenuti che certamente avranno un'influenza sulle sue decisioni successive.

Mito 12: il momento migliore di mandare una email è il martedì mattina

Questo poteva essere vero quando le mail erano aperte tutte dal computer. Ora molti le leggono da smartphone e tablet e questo concetto non è più vero.

Mito 13: i nuovi clienti rendono di più di quelli vecchi.

Esattamente il contrario. I clienti acquisiti e fedeli spendono in media più di quelli nuovi.

 

tratto da un articolo su: destinationcrm.com

 

Vota:
CRM Check Up: mini ebook gratuito su come ripensar...
Il valore del cliente lungo il suo ciclo di vita

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento

Ultimi post

Rimani aggiornato

Lascia i tuoi dati per ricevere la nostra newsletter. Tutte le novità sulla gestione della relazione con la clientela!
Invalid Input
Invalid Input

Post più popolari

Simone Travaglini
20 Febbraio 2014
CRM
Siamo all'inizio dell'anno e molte aziende stanno valutando se e quale software CRM utilizzare per gestire il proprio rapporto con la clientela ed automatizzare forza vendita e marketing. Esistono inf...
Rate this blog entry:
Simone Travaglini
25 Luglio 2012
CRM
La customer retention è una sfida per tutte le aziende moderne. Trattenere i clienti è in genere più profittevole che acquisirne di nuovi. Basandosi sulla seconda edizione di Customer Relationship Man...
Rate this blog entry:
Simone Travaglini
17 Settembre 2012
CRM
Si parla spesso di customer experience, ma di cosa si tratta esattamente? Partiamo da una definizione formale:  la customer experience è la conseguenza cognitiva e affettiva dell'esposizione e ...
Rate this blog entry:
Simone Travaglini
16 Luglio 2012
CRM
Possiamo considerare il Customer Relationship Management come composto da quattro aspetti diversi, quattro prospettive necessarie per per poterlo implementare in modo efficiente in azienda. CRM STRAT...
Rate this blog entry:
Simone Travaglini
13 Agosto 2014
Vtiger
    In questo articolo vedremo insieme le funzioni di base che caratterizzano questo rivoluzionario sistema chiamato vTiger CRM, giunto oggi alla versione numero 6! Cercheremo di capire ...
Rate this blog entry: