Scopri i nostri ebook gratuiti

Opencrmitalia.com news

Rimani aggiornato su tutte le news del mondo digitale: web marketing, CRM, social network.

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Messaggi recenti del blog

Inviato da il in CRM
b2ap3_thumbnail_customer-touchpoint.jpg
Quando si parla di customer experience (esperienza del cliente) c'è spesso molta confusione. Cosa indica esattamente questo termine? Prima di definirlo sgombriamo il tavolo da ogni dubbio, dicendo prima di tutto di cosa non si tratta e con cosa spesso la si confonde: Non è un sentimento d'affetto: diciamolo chiaramente, è bene che amiate i vostri clienti, ma non basta, l'importante piuttosto è dimostrarglielo Non è il servizio clienti: sicuramente questo fa parte della customer experience, ma in esso non si risolve. Per altro spesso se si ricorre a questo servizio vuol dire che si è verificato qualche problema, che sarebbe meglio evitare da subito! Non è l'usabilità: anche questa è una parte dell'esperienza cliente, ma in essa non si risolve. Pensate ad un prodotto molto facile da usare ma che si rompe continuamente, il cliente sarà soddisfatto? Allora come la possiamo definire?  In breve: " la customer experience è il...
Vota:
target-market-icon.png
  La classificazione dei clienti spesso è fatta sulla base di segmenti basati su dati statici (geografici, economici, ecc.). Questo tipo di classificazione ha certo una sua validità, ma è importante fare un passo ulteriore e passare ad una classificazione basata su dati comportamentali. La segmentazione comportamentale è alla base del marketing relazionale. Ad esempio due aziende clienti, identiche per dati statici, possono avere diversi comportamenti nei confronti della nostra azienda, quindi necessitano azioni diverse. Due aziende di Milano con entrambe 50 dipendenti e 20 milioni di fatturato non necessariamente vanno trattate allo stesso modo. Supponiamo ad esempio che la prima faccia acquisti sporadici e si rivolga più spesso alla concorrenza che a noi, mentre la seconda sia un cliente fedele e soddisfatto: è intuitivo il fatto che sulla prima saranno necessarie una serie di azioni di marketing diverse da quelle necessarie per la seconda (in ogni caso entrambe necessitano...
Vota:
workflow-vtiger-step1.png
Riuscire ad automatizzare i processi è un fattore di successo indiscutibile che può rendere molto più efficiente la nostra azienda. I benefici sono evidenti: sapere sempre chi deve fare cosa e se è stato fatto sapere sempre se è stata fatta un'azione e quale deve essere quella successiva certezza del risultato tempi ridotti per chiudere un processo Per automatizzare i processi, che si tratti di marketing, di vendite o di supporto clienti, ci sono varie possibilità. Gestire l'automatizzazione all'interno del nostro software CRM (customer relationship management - gestione della relazione con il cliente) è sicuramente la soluzione migliore, per poter accentrare in uno strumento tutto il nostro lavoro. I software CRM sono sempre dotati di un gestore di workflow più o meno potente. Per quanto riguarda Vtiger è presente nativamente un gestore workflow, al quale però possiamo affiancare il Workflow designer, un modulo aggiuntivo disponibile in due versioni, di cui siamo...
Vota:
b2ap3_thumbnail_mail_256px.png
  L'email marketing è ancora, secondo tutti gli studi recenti, lo strumento più efficiente di digital marketing. Saper sfruttare questa metodologia può rappresentare un fattore di successo per la nostra attività. Per svolgere questo compito spesso ci si affida a strumenti di email marketing disponibili sul web a prezzi più o meno convenienti (mailchimp, mailup, ecc.). Questi strumenti sono sicuramente utili e potenti, ma a volte risultano limitati nella gestione delle anagrafiche e quindi nella creazione di liste profilato. Il problema maggiore poi lo abbiamo quando le anagrafiche aggiornate dei nostri clienti e dei potenziali sono nel nostro software CRM (customer relationship management) e facciamo quindi fatica a tenere allineati i dati ed avere sul CRM un riscontro dell'attività fatta. Per ovviare a questo problema abbiamo due soluzioni: un connettore tra CRM e strumento di email marketing: grazie ad uno strumento di questo tipo potremo tenere allineate le anagrafiche e...
Vota: